LG Watch Urbane 2nd Edition: Android Wear e connessione 3G - La recensione

23-08-2016 LG - Recensioni -
Con la sua prima apparizione all’evento di Google nel Settembre 2015, il nuovo smartwatch LG Watch Urbane 2nd Edition è il primo dispositivo Android Wear in grado di connettersi alla rete dati cellulare.
 
Il lancio sul mercato americano era previsto verso la fine del 2015, ma all’improvviso LG ha deciso di bloccare la commercializzazione, a causa di alcuni problemi tecnici non ben specificati. Qualche mese dopo lo smartwatch è stato rimesso sul mercato per la gioia dei fan, attestandosi come uno dei migliori dispositivi Android Wear in circolazione.
 
Andiamo a scoprire nel dettaglio tutte le carratteristiche di LG Watch Urbane 2nd Edition nella nostra recensione.
 

LG Watch Urbane 2: design

 
La cassa in acciaio inossidabile del Watch Urbane 2 ha un diametro di 44.5mm e uno spessore di 14.2mm (3mm più spesso del primo modello) per ospitare la batteria da 570mAh. La capacità è stata aumentata di quasi 160mAh, soprattutto per garantire una maggiore autonomia nell’utilizzo della rete dati cellulare.
 
Rispetto agli altri modelli Android Wear in commercio, lo Urbane 2 dispone di tre pulsanti laterali dedicati a funzioni specifiche (contatti, lista app e LG Health). Introdotta anche la funzione “Ambient Mode” per massimizzare la durata della batteria, attivabile premendo il tasto con la coroncina. Il cinturino, in elastomero ipoallergenico, è disponibile in quattro colorazioni differenti: nero, blu, bianco e marrone.
 

LG Watch Urbane 2: caratteristiche tecniche

 
Il nuovo display P-OLED circolare da 1.38 pollici dell’LG Watch Urbane 2nd Edition è stato migliorato rispetto a quello del modello precedente: con una risoluzione pari a 480 x 480 pixel, garantisce una densità di 348ppi. Da notare anche l’assenza del fastidioso sensore di luminosità frontale, come su Moto 360. In questa maniera, LG è stata in grado di sfruttare tutta la superficie dello schermo.
 
Il processore è un Qualcomm Snapdragon 400 da 1.2GHz, mentre la memoria RAM e da 768MB. La classica memoria interna da 4GB completa il quadro del comparto hardware, insieme al nuovo sensore ottico per il battito cardiaco. Rispetto al primo modello, infatti, LG ha deciso di puntare più sul comparto fitness, con alcune funzioanlità dedicate agli allenamenti e al monitoraggio del livello di stress.
 

LG Watch Urbane 2: funzione telefonica e 3G

 
Questa è la prima volta che uno smartwatch Android Wear integra un modulo 3G (e 4G) al suo interno. Si tratta di un passo importante, sia per Google ma anche per LG, che ora può competere a viso aperto con gli altri dispositivi come Huawei Watch o Moto 360 (2015).
 
Proprio come sul Samsung Gear S2, Watch Urbane 2 è in grado di effettuare e ricevere chiamate, inviare messaggi e connettersi ad internet senza uno smartphone associato. Non è necessario avere un’altra SIM: lo smartwatch è in grado di “sincronizzarsi” alla scheda del telefono, permettendo così di utilizzare un solo numero cellulare.
 

LG Watch Urbane 2: autonomia e prezzo

 
La durata della batteria, molto spesso il punto debole di questi dispositivi, è in linea con gli altri modelli di smartwatch Android Wear, arrivando fino ad un giorno anche con la modalità “Always-On” (schermo sempre attivo). Considerata anche la presenza della connessione cellulare, è un buon risultato. LG mette a disposizione anche una funzione di risparmio energetico, per prolungare ulteriormente l’autonomia dello smartwatch.
 
LG Watch Urbane 2nd Edition è disponibile all’acquisto al prezzo di 432 euro nei vari store online, compreso Amazon Italia. 
 

Recensione LG Watch Urbane 2nd Edition

Confezione
7
Costruzione
6
Hardware
7
Display
8
Software
6
Batteria
6
Vestibilità
6

Voto finale

6.5
LG Watch Urbane 2nd Edition è sicuramente uno degli smartwatch Android Wear più interessanti sul mercato, ma la presenza di alcuni "difetti" lo rendono nel complesso poco appetibile per il grande pubblico. Innanzitutto le dimensioni ed il peso non giocano a suo favore, assieme al prezzo (un po' troppo alto rispetto ad altri modelli simili). La presenza della connessione 3G è sicuramente l'aspetto cruciale per la scelta di questo smartwatch, ma le funzioni telefoniche non sono ancora al top e necessitano di ulteriori miglioramenti per essere veramente utili all'utente. 


Scritto da:
Marco Voltazza

PRO


  • Utilizzabile anche senza lo smartphone
  • Ottimo display
  • Performance generali

CONTRO


  • Troppo grande e pesante
  • Ulteriore abbonamento per usare le funzioni 3G
  • Funzioni telefoniche abbastanza limitate

Smartwatch all'interno di questo articolo

Articoli correlati