TicWatch 2: Mobvoi lancia il suo nuovo smartwatch su Kickstarter

27-07-2016 Mobvoi -

TicWatch 2, Mobvoi ci riprova con questa seconda generazione

 
La compagnia cinese Mobvoi, nei giorni scorsi, ha presentato su Kickstarter il nuovo TicWatch 2, uno smartwatch completo sotto ogni punto di vista.

La famosa piattaforma di crowdfunding si conferma ancora una volta il sistema più semplice e veloce per far conoscere al grande pubblico le novità in ambito tecnologico, soprattutto quando si parla di smartwatch.
 
Marchi come Pebble hanno costruito la loro fortuna proprio su Kickstarter, e anche Mobvoi è riuscita nell’impresa. In appena 10 minuti, TicWatch 2 ha raggiunto l’obbiettivo prefissato, raccogliendo i 50.000 dollari necessari ad avviare la produzione del dispositivo.
 

TicWatch 2: design e caratteristiche

 
Il design è molto simile al Samsung Gear S2, dal quale non solo ne riprende le linee, ma anche la corona circolare attorno allo schermo (in questo caso di tipo touch e non fisica) attraverso la quale è possibile navigare tra i menù. La scocca è disponibile sia in alluminio che in acciaio, con la possibilità di scegliere tra diversi materiali per il cinturino (pelle, acciaio, silicone) e la presenza o meno del cristallo di zaffiro a protezione dello schermo.
 
Per quanto riguarda le specifiche tecniche, TicWatch 2 è caratterizzato da un display AMOLED da 1.4 pollici e 400 x 400 pixel di risoluzione, che garantisce un’ottima definizione delle immagini. Lo smartwatch è dotato sia di un modulo GPS che di un doppio sensore LED per il battito cardiaco, indispensabili nel comparto fitness. Presente anche la connettività 3G, grazie alla tecnologia e-SIM, ma attualmente le funzioni telefoniche sono disponibili solo in Cina, dato che non ci sono ancora compagnie che forniscono tale servizio anche in altri paesi.
 
 

TicWatch 2, sistema operativo e assistente vocale

 
Mobvoi ha deciso di puntare sul proprio sistema operativo, il Ticwear 4.0, che sfrutta le potenzialità dei comandi vocali proprio come Google Now. Dalle semplici informazioni meteo o di ricerca generica all’attivazione di determinate funzioni del dispositivo, il sistema di riconoscimento vocale funziona già egregiamente, forse per il fatto che in Cina è usato da molti utenti anche su dispositivi Android Wear.
 
Altro aspetto interessante è sicuramente quello dei pagamenti tramite smartwatch: Ticwear mette a disposizione il servizio Ticpay, basato sulla connessione NFC, già attivo in Cina con alcuni operatori.
 
La raccolta fondi per la produzione di TicWatch 2 è disponibile su Kickstarter, nel caso foste interessati al progetto. Il prezzo di partenza è di 199 dollari nella versione base, fino ad arrivare a 299 dollari con le varie personalizzazioni.
Marco Voltazza

Articoli correlati